-Lo sapevate che le patate vanno bollite con la buccia e che quest’ultima non va necessariamente buttata?

È sempre meglio lessare le patate con la buccia per evitare che assorbano acqua durante la cottura e che perdano molti dei loro nutrienti. Sia nella buccia sia nella polpa, infatti, le patate contengono una notevole quantità di VITAMINE e SALI MINERALI: vitamina C, B e B6, calcio, zinco, fosforo, potassio, manganese e rame. 

Quali sono i vantaggi di cuocere le patate con la buccia?

• le vitamine e i sali minerali rimangono nella polpa;
• mantengono una consistenza migliore e non si sfaldano;
• la buccia si elimina più facilmente;
• si risparmia notevolmente tempo!

E’ anche vero che le patate contengono un alcaloide chiamato SOLANINA, una sostanza potenzialmente tossica.

La solanina si concentra prevalentemente nella buccia e negli strati immediatamente sottostanti, ma è presente anche nel resto del tubero, per cui ne vengono ingerite modeste quantità anche consumando patate sottoposte a un’abbondante pelatura.

Questa sostanza diventa pericolosa se assunta in quantità superiore a 20 milligrammi per 100 grammi di prodotto fresco. Inutile, quindi, lasciarsi prendere dagli allarmismi: perché si manifesti un inizio di intossicazione, infatti, è necessario che una persona del peso di 70 kg mangi in un solo pasto 2 kg di patate!!!

Trattandosi di un sistema di difesa necessario alle patate in condizioni di particolare debolezza, la solanina è presente in maggiori concentrazioni quando esse:

• sono raccolte immature con la pianta ancora non completamente secca (attenti alle patate novelle!);
• presentano una colorazione verde sulla buccia per effetto dell’esposizione alla luce solare;
• presentano germogli;
• sono surmature, cioè iniziano ad appassire e mostrano una buccia raggrinzita;
• sono danneggiate o malate.

Le patate devono quindi essere mangiate solo se sono state raccolte a completa maturazione (dopo che la pianta è seccata) e non oltre cinque mesi dalla loro raccolta, purché conservate al fresco e al buio.

COSA FARE CON LA BUCCIA DELLE PATATE?

Con la buccia delle patate si possono creare infusi e tisane adatti a combattere la ritenzione idrica. Invece, per un’idea più sfiziosa, si possono fare delle gustosissime chips al forno!
Se vi piace lavorare in giardino, possono essere usate come fertilizzante per le vostre piante!

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *