Spossatezza, gonfiore, nausea: dopo aver bevuto e mangiato troppo, bisogna correre ai ripari!

Hai l’impressione di avere veramente esagerato? Niente panico: se hai seguito i miei consigli e hai ecceduto solo nei giorni prestabiliti tra Natale e Capodanno, certo questi pasti abbondanti non avranno effetti sul peso. Quando, dopo un pasto più pesante, l’ago della bilancia impazzisce, si tratta soprattutto di un eccesso d’acqua, poiché un pranzo al ristorante o tra amici, spesso, è più salato dell’alimentazione abituale. Seguendo un’alimentazione equilibrata, tornerai al tuo peso iniziale nel giro di qualche giorno. Per tutti gli altri, ci vorrà solo un po’ più di pazienza.

La PRIMA GRANDE REGOLA per compensare i grandi eccessi dovuti ad uno (o molti) banchetti festivi, è EVITARE IL DIGIUNO. Se salti un pasto, ti nutri troppo poco, o favorisci un solo tipo d’alimenti (la frutta, per esempio), rischi di disorientare l’organismo, mettendo in moto il suo sistema di sopravvivenza: lo stoccaggio.

Se vuoi compensare un eccesso, un BUON PIATTO potrebbe essere costituito, ad esempio, da 2 uova sode (ricche di proteine, ottime per spezzare l’appetito e mantenere la massa muscolare), verdure crude senza olio e/o al vapore a volontà (ricche di fibre, vitamine e minerali, per soddisfare e rimettere in sesto l’organismo), ed uno yogurt magro senza zucchero aggiunti (per un apporto supplementare di proteine e calcio).

I giorni successivi, è INDISPENSABILE RIPRENDERE UN’ALIMENTAZIONE EQUILIBRATA, evitando alimenti grassi (salumi, fritti…) e dolci (gelati, dolciumi…), e favorendo alimenti magri (carni bianche, pesci, latticini magri, frutta e verdura). Attenzione a non diminuire troppo le porzioni, è assolutamente sconsigliabile ridurre drasticamente le quantità di cibo. Occorre ricominciare a scegliere con cura la qualità e varietà degli alimenti.

Quando si mangia troppo, e soprattutto troppi grassi e zuccheri (e a volte troppo alcool), gli organi digestivi sono sovraffaticati, l’organismo fa fatica ad eliminare scorie e tossine. Ecco perché i giorni successivi alle feste sono difficili: colorito spento, stanchezza persistente, mal di testa, occhi gonfi, transito difficile e gonfiori. Mistero svelato!

Per eliminare questi sintomi, è buono privilegiare un’alimentazione a base di alimenti disintossicanti quali cereali integrali, tè verde, frutta e verdura cruda e/o cotta, oli vegetali. Questi alimenti ricchi di fibre, vitamine, minerali ed altre sostanze antiossidanti aiuteranno il tuo organismo a purificarsi pian piano e a ritrovare sano. Da evitare invece sono fritti, salumi, formaggi, dolciumi, cereali raffinati, grassi saturi (burro, carne…).

Un piccolo sacrificio, ma ti farà bene!

Per accelerare il processo depurativo, si raccomanda anche di bere molta acqua (in particolare delle acque ricche di bicarbonato, magnesio e calcio). Ci si può aiutare con tisane a base di piante dalle virtù digestive (carciofo, finocchio, boldo, ramolaccio, melissa…), ma anche con brodi e minestre.

Infine, È VITALE stare all’aria aperta e fare un po’ di movimento.

 

Dott.ssa Laura Masillo.

Categories:

Comments are closed