Me l’avete chiesta in tanti, eccola qui!

È una ricetta davvero semplice che vi permetterà di conservare il gusto di questi fantastici agrumi anche al di là della stagione invernale.

Ricordate che il periodo migliore per preparare in casa la marmellata di arance va da novembre a febbraio!

 

INGREDIENTI (per 2 vasetti):

► 500 gr di polpa d’ arancia, ovvero 4 arance;

► 350 gr di zucchero bianco;

► 100 gr di polpa di limone, quindi 1 limone;

► 80 gr di bucce d’ arancia

 

L’importante è scegliere sempre arance non trattate, preferibilmente provenienti da agricoltura biologica o comunque da un coltivatore di fiducia. Io ho la fortuna di avere le arance del giardino dietro casa!

 

PROCEDIMENTO:

♦ Pelate il limone e le arance;

♦ Tenete da parte circa 80 gr di buccia d’arancia facendo attenzione ad eliminare la parte bianca che potrebbe risultare amarognola;

♦ Mettete le arance e il limone in un pentolino dal fondo spesso e aggiungete lo zucchero;

♦ Cuocete a fiamma bassa mescolando con un cucchiaio di legno, fino ad ebollizione;

♦ In un pentolino a parte, fate bollire le scorze d’arancia per 5 minuti;

♦ Scolate le scorze e aggiungetele alla marmellata in cottura mescolate e continuate a cuocere per circa 15 minuti;

♦ Con il frullatore ad immersione potete frullare la marmellata per renderla più omogenea e con meno “pezzettoni”;

♦ Quando la marmellata avrà la giusta consistenza, versatela nei barattoli sterilizzati, chiudeteli e capovolgeteli fino a completo raffreddamento.

♦ Fate davvero tanta attenzione a creare il “vuoto”!

 

La marmellata d’arance sarà, così, pronta ad essere consumata dopo circa 5-6 giorni. Potete conservarla in dispensa e, una volta aperto il barattolo, in frigo.

 

VARIANTI SENZA ZUCCHERO

 La ricetta classica della marmellata di arance contiene lo zucchero bianco ma se preferite ridurre il consumo e l’utilizzo di questo ingrediente, potrete provare a sostituirlo.

Una delle ricette alternative prevede di abbinare a questi agrumi le mele, il succo di limone e l’agar agar come gelificante naturale, oppure può essere utilizzato il miele come dolcificante naturale.

Un’altra alternativa allo zucchero raffinato per dolcificare la marmellata di arance in modo naturale è rappresentata dai datteri, dei frutti naturalmente molto dolci e gustosi.

Si può preparare una marmellata di arance senza zucchero di sola frutta che però è da consumare entro pochi giorni dalla realizzazione o da usare subito per farcire una torta o una crostata!

Si può in alternativa creare una composta senza zucchero con l’aggiunta di malto di riso. Il procedimento è lo stesso descritto per la marmellata di arance. Le uniche differenze sono la sostituzione dello zucchero con il malto di riso e l’aggiunta di agar-agar per addensare!

 

Dott.ssa Laura Masillo

Comments are closed