Le spezie sono delle sostanze, o miscela di sostanze, ricavate da frutti, semi, cortecce o radici varie.

Sono delle alleate davvero preziose, non soltanto in cucina per insaporire i nostri piatti, ma nella vita di tutti giorni, per la protezione della salute e per la prevenzione delle malattie.

Alcune sono ricche di proprietà benefiche in grado di rafforzare il nostro sistema immunitario, altre di regolare i livelli del colesterolo e/o degli zuccheri nel sangue.

Numerosi studi hanno e stanno ancora dimostrando come l’uso di queste particolari sostanze possa aiutare la nostra salute, prevenendo o, in alcuni casi, eliminando particolari disturbi.

 

Ma quali sono le 5 spezie, alcune molto comuni sulle nostre tavole, di cui non potrete più fare a meno?

 

– CURCUMA

La curcuma si è un potente antinfiammatorio senza effetti collaterali, può essere inoltre usata tutte le volte che il nostro fisico è sotto stress fisico e mentale, in quanto fa parte degli elementi anti-radicali liberi.

Utilizzata per millenni come rimedio per i problemi epatici per la sua azione coleritica (aumenta la secrezione di bile senza modificarne la composizione), stimola la contrazione della colecisti e ha la proprietà di aumentare la produzione di bile ed acidi biliari.

In base a recenti studi è risultato che la curcumina potrebbe essere utile a contrastare l’insorgere di almeno otto tumori: colon, bocca, polmoni, fegato, pelle, reni, mammelle e leucemia.

Inoltre, sembra che riduca il rischio di insufficienza cardiaca e il rischio di ictus nelle persone anziane, nel metabolismo alterato dei soggetti obesi o nei forti fumatori.

 

Per un uso salutistico è sufficiente integrarla nella nostra dieta quotidiana.

Un paio di cucchiaini da caffè al giorno sono la dose ideale. Si può aggiungere a fine cottura di molti alimenti ma anche a vari tipi di yogurt o farne una salsa.

La curcuma va assunta insieme al pepe nero, al tè verde o a qualche alimento grasso, tipo olio di oliva e/o burro per facilitarne l’assorbimento.

 

– CANNELLA

La cannella è un valido aiuto per il controllo dei livelli di glucosio nel sangue, soprattutto nelle persone con diabete di tipo 2. È benefica anche per i non-diabetici perché evita il picco di zuccheri nel sangue e la successiva caduta, generalmente responsabile dell’insorgere di stanchezza, mal di testa e nausea.

Grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, è anche un ottimo rilassante muscolare: allevia i crampi e agisce come palliativo contro i dolori mestruali.

Essendo ricca di manganese, la cannella svolge anche un ruolo chiave nell’assorbimento di calcio e nella formazione delle ossa e del tessuto connettivo.

Sempre grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, è di aiuto contro mal di gola e raffreddore, e funge da ottimo digestivo: combatte, infatti, la nausea e agisce contro gonfiore di stomaco, rappresentando anche un alimento perfetto nella perdita di peso.

La cannella gode anche di proprietà antiossidanti: aiuta a ridurre i danni dell’invecchiamento e protegge dall’attività dei radicali liberi; può avere effetti miracolosi per la pelle, grazie soprattutto alle sue proprietà antibatteriche e anti-microbiche. È ad esempio un aiuto valido aiuto per chi soffre di acne.

 

– ORIGANO

L’origano non è soltanto un’erba aromatica da utilizzare in cucina, ma un vero e proprio medicinale naturale a cui ricorrere per mantenere a lungo la salute e per la prevenzione delle malattie.

Contiene fenoli, vitamine e sali minerali, tra cui ferro, potassio calcio e manganese, che lo rendono un integratore naturale efficace.

L’origano è un antibiotico naturale, utile a proteggerci dalle malattie respiratorie. Ha proprietà antinfiammatorie, antisettiche e antispasmodiche.

L’origano contiene due elementi molto importanti: il timolo (contenuto anche nel timo) e il carvacrolo, presente nell’olio essenziale; entrambi sono due potenti agenti antibatterici che combattono le infezioni.

 

– TIMO

Le virtù del timo sono legate alla presenza di un particolare fenolo: il timolo, potente antisettico, antispasmodico e vermifugo.

Potente digestivo e carminativo, è efficace contro le infezioni alle vie urinarie e le infiammazioni dell’apparato respiratorio ed è un ottimo rimedio contro la tosse, asma, bronchite e raffreddore per le sue proprietà balsamiche e fluidificanti.

Fin da tempi antichi veniva consigliato, cotto nel vino, per combattere l’asma e le infezioni della vescica. Inoltre, fino al primo dopoguerra, la maggior parte dei disinfettanti più diffusi era a base di timo.

Il Timo è anche un buon disinfettante della pelle e stimola la circolazione sanguigna svolgendo un’energica azione defatigante sul viso.

È molto efficace anche nel trattamento dei capelli particolarmente grassi: aggiungere qualche goccia di olio essenziale di timo ad uno shampoo neutro può riportare alla normalità il livello di sebo sulla cute.

 

Alcuni studi recenti hanno persino dimostrato che l’olio di timo è in grado di inibire lo Staphylococcus aureus, in genere resistente ad alcuni tipi di antibiotici.

 

– ROSMARINO

il rosmarino è un ottimo tonico generale, esercita sull’organismo un’azione stimolante e fortificante. Agisce efficacemente negli stati di astenia, cioè in condizioni di affaticamento fisico e mentale; è quindi indicato nei periodi di superlavoro o dopo una lunga malattia.

Il rosmarino agisce anche come antispastico, antinfiammatorio e antidolorifico; è antisettico, antiparassitario e antibatterico e svolge un’efficace azione preventiva anche in caso di malattie infettive.

Gli effetti del rosmarino sono particolarmente evidenti a livello gastrico e intestinale: possiede infatti spiccate proprietà digestive, aromatiche e carminative che favoriscono l’espulsione dei gas intestinali. Risulta, quindi, un efficace rimedio i disturbi legati a scompensi digestivi, anche in caso di flatulenza; è indicato inoltre nel reflusso esofageo, quando cioè si verifica un passaggio di succo gastrico acido, o anche di bile, nell’esofago.

Questa spezia, inoltre, è ricca di antiossidanti. Non solo, in un recente studio è stato visto come il rosmarino sia capace di aumentare la memoria e la capacità di concentrazione.

 

Queste sono solo alcune delle proprietà di queste spezie! Ce ne sono comunque tante altre e innumerevoli possono essere i loro benefici naturali! Fatene buon uso!

 

 

Dottoressa Laura Masillo

Biologa Nutrizionista

Comments are closed